Presentati due progetti per valorizzare i carciofi

12/03/2015

Mercoledì 25 febbraio si è tenuta a Porto Conte Ricerche la presentazione dello stato di avanzamento dei progetti MiPRA (Minimally Processed Refrigereted Artichoke) e ABC (Artichoke Burger Challenge).

I due progetti, che coinvolgono numerose imprese del settore beneficiarie di un contributo a valere sulla Misura 124 del P.S.R. 2007-2013 Reg. (CE) 1698/2005, sono stati coordinati scientificamente da  Porto Conte Ricerche.

Entrambi questi progetti nascono, su richiesta delle imprese, per rispondere alle nuove esigenze del mercato alimentare che oggi, sempre più, richiede prodotti già pronti o da cucinare in modo semplice, ma al tempo stesso sani e gustosi. I ritmi di vita sempre più frenetici, le nuove tipologie di famiglie e la mobilità del lavoro portano infatti i consumatori a cambiare le proprie abitudini alimentari e ricercare cibi veloci che rimandino però alla cultura gastronomica locale.

Il primo progetto ha l’obiettivo di sviluppare prodotti minimamente processati e refrigerati (MPR) a base di carciofo sia di IV che di V gamma oltre che lo studio dei migliori sistemi di packaging per il prodotto finito. Il secondo prevede invece di realizzare un burger vegetale e un semilavorato da usare come farcia di paste ripiene, entrambi a base di carciofo, individuando le ricette migliori e i sistemi di packaging più adatti. 

Durante la giornata, alla quale hanno partecipato anche tutti gli altri attori coinvolti (l’organizzazione di produttori Agrigest, Argea e gli studenti degli ultimi anni degli Istituti alberghieri di Sassari e Alghero), sono stati presentati i risultati ottenuti fino a questo momento, con un momento dedicato alla degustazione.

I risultati del progetto Mi.P.R.A. hanno portato alla definizione di un protocollo di lavorazione e confezionamento per l’ottenimento di un nuovo prodotto di IV gamma con carciofi a fette e con una shelf life di 7 giorni. 

Per il progetto A.B.C. sono invece stati presentati i primi burger vegetali a base di carciofo ottenuti grazie alla collaborazione dell’Istituto Professionale per i Servizi per l'Enogastronomia e l'Ospitalità Alberghiera di Sassari. Parallelamente sta andando avanti anche la realizzazione di un semilavorato a base di carciofo, che potrà essere utilizzato come farcia per paste ripiene o sformati. Per entrambi i prodotti verrà poi studiata la forma migliore di packaging.

Con questi risultati Porto Conte Ricerche ha dato risposte adeguate alle esigenze delle piccole e medie imprese sarde, per far sì che la tecnologia e la ricerca fungano da supporto allo sviluppo economico del territorio.  

Leggi tutto
Leggi meno
-A A +A

S.P. 55 Porto Conte - Capo Caccia
km 8,400 Loc. Tramariglio
07041 Alghero (SS) Italia
​​Indirizzo postale: Porto Conte Ricerche S. r. l. - Casella Postale 84​ 07040 Santa Maria La Palma (SS) – Italia
Tel [+39] 079 998400 - Fax [+39] 079 998567
Email info@portocontericerche.it